I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Informazioni OK

PRATO - Semina

La semina in miscugli è la più indicata per la costituzione di un tappeto erboso e va scelta in base alla funzione che vogliamo dare al nostro prato.
I periodi ideali per la semina del prato sono l'autunno e la primavera, in quanto la temperatura mite e la costante umidità favoriscono la germinazione del seme.
Da una buona preparazione del terreno dipende gran parte del successo della semina; ecco perché è necessario eliminare erbacce, sassi ed eventuali detriti.

La semina può avvenire in modo manuale o con l'impiego di apposite macchine.
Nel primo caso, utilizzato per piccole superfici, vengono eseguiti due passaggi incrociati cercando di distribuire il seme nel modo più uniforme possibile.
La semina tramite specifiche macchine viene invece utilizzata per vaste superfici e comporta l'impiego di carrelli usati per la concimazione, trainati o spinti manualmente.

Altre fasi importanti della semina riguardano:

  • la copertura del seme che si effettua passando il rastrello delicatamente avanti e indietro sulla superficie del terreno, in modo da muoverlo leggermente e interrando così il seme;
  • la rullatura che permette un maggior contatto seme/ terra e quindi un miglior assorbimento di acqua da parte del seme stesso.
  • Anche l'irrigazione ha un ruolo  determinante e deve essere effettuata regolarmente ma senza eccessi. Lo scopo infatti è quello di mantenere un giusto grado di umidità del terreno in quanto un'eccessiva umidità porterebbe alla formazione di muschio e funghi.
  • Segue infine la fase del primo taglio, operazione delicata, che comporta una riduzione della superficie fogliare in un momento in cui la pianta è ancora in attiva crescita. Quest'operazione si effettua quando l'erba ha un'altezza di 7/10cm e si riduce, con il taglio, a 4/5 cm.
RICHIESTA INFORMAZIONI
Per avere informazioni compilate il form inserendo i vostri dati nei campi obbligatori contrassegnati da un asterisco (*).